Spesa sospesa: i numeri della solidarietà

I clienti della Coop di Corso Europa hanno dimostrato una grande sensibilità per le persone che si sono trovate in difficoltà in questo periodo di restrizioni e chiusura delle attività.

Vogliamo condividere i risultati della raccolta permanente di prodotti donati per il nostro Social Market, grande dimostrazione di solidarietà e attenzione nei confronti di chi non ha la possibilità di fare la spesa.

Ringraziamo il punto vendita, che ancora una volta ci ha dato la possibilità di realizzare un’iniziativa a sostegno delle attività de La Cambusa. E ringraziamo di cuore tutti quanti hanno deciso di donare un prodotto: anche il più piccolo gesto dà una grande speranza a tutti!

Un elenco dei prodotti raccolti:

Vasetti di marmellata:7
Pacchi di merendine:41
Succhi di frutta: 26
Fette biscottate/cracker:16
Omogeneizzeizzati/Alimenti per l’infanzia: 30
Latte: 35
Olio EVO:22 Olio di semi:2
Pasta da mezzo kg:201 da 1 Kg: 43
Salsa di pomodoro:138
Legumi:112
Tonno:99
Farina:11
Riso:18
Prodotti per la pulizia della persona: 23
Prodotti per la pulizia della casa:10 e Carta igienica:24
Cibo per animali:12

Il sostegno alle persone in difficoltà alimentare a causa del Coronavirus

Il 5 maggio è uscito un articolo sul Secolo XIX scritto da Andrea Carotenuto:

“La Cambusa fa parte del progetto “Distanti ma Insieme: Comunità Resilienti , finanziato dalla Fondazione Compagnia di San Paolo con il bando: Insieme andrà tutto bene.

Capofila del progetto è la Comunità di San Benedetto e tutti gli empori sociali metropolitani si sono uniti nell’azione di contrasto alla povertà e all’isolamento sociale, attraverso l’acquisto, stoccaggio e consegna di generi di prima necessità.

Il Centro Recupero Eccedenze Alimentari (CREA) ha organizzato all’interno del Teatro degli zingari il centro operativo di raccolta dei prodotti che arrivano da diverse strutture della grande distribuzione che sostengono il progetto anche con iniziative come la “spesa sospesa” per poi da lì organizzarne la distribuzione.

C.R.E.A., Il Punto, Il cestino, La cambusa, La sporta aperta, La stiva (tutte associazioni già attive nella rete di Ricibo) sostengono i nuclei familiari più deboli con una spesa mensile gratuita e provvedono, quando necessario, anche alla consegna a domicilio, soprattutto agli anziani soli.

Ricibo, all’interno del progetto ha messo inoltre a disposizione unainfoline per l’emergenza alimentare raggiungibile al numero 3289213252.”

L’Associazione Borgo Solidale fornisce a tutti gli utenti della rete degli empori la possibilità di ascolto telefonico attraverso la voce della psicologa Rita La Valle ed il supporto pedagogico ai genitori da parte della pedagogista Fiorella Brozzo.

Per leggere l’articolo completo, con video intervista a una nostra volontaria:

link

Spesa sospesa alla Coop

«Per rispondere alle difficoltà di chi oggi non riesce ad acquistare i prodotti indispensabili per la sopravvivenza – spiega Coop Liguria – abbiamo deciso di creare nei negozi uno spazio riservato alla “Spesa sospesa”, una raccolta permanente di generi di prima necessità, promossa in collaborazione con le associazioni di volontariato del territorio. Chi vuole partecipare, può aggiungere alla propria spesa qualche prodotto da donare alle famiglie in difficoltà, preferendo gli alimenti a lunga conservazione come olio, zucchero, sale, pasta, riso, legumi, sughi pronti, prodotti per l’infanzia, latte a lunga conservazione e i prodotti per la cura della casa e della persona».

Presso la Coop di Corso Europa, i prodotti che vengono donati nel cesto della spesa sospesa, vengono portati nel nostro social market La Cambusa, per aiutare le famiglie che seguiamo.

Distanti ma insieme: comunità resilienti

Grazie a un finanziamento della Compagnia di San Paolo, il nostro social market può offrire nuovi servizi per stare vicino alle persone anche in tempi di Coronavirus.

Oltre alla consegna dei pacchi a domicilio per le persone in difficoltà, i nostri collaboratori esperti sono a disposizione per chi volesse fare una chiacchierata al telefono, per supporto psicologico o pedagogico.

Contattateci per maggiori informazioni e se volete anche voi offrire il vostro aiuto per una Genova resiliente.

Cliccando qui trovate i moduli per richiedere il supporto telefonico: potete compilarlo e inviarlo come allegato usando il form alla pagina contatti.

 

Bacci Musso u cunta l’Amleto

In questa versione di Amleto diventa un racconto che, tramandato per via orale, è arrivato fino a Pentema, piccolo paesino ligure. Il risultato è uno spettacolo che coinvolge, emoziona e diverte, mantenendo intatte le vibrazioni del testo shakespeariano che ancora oggi ci sanno avvincere e incantare, e che ci offre la straordinaria prova d’attore di Mauro Pirovano, negli scalcagnati panni del signor Giacobbe Musso da Pentema.

Teatro degli Emiliani, domenica 15 marzo, ore 17.00. Regia di Pino Petruzzelli.

Clicca qui per scaricare la locandina.

 

Il colore nascosto delle cose

Il salone municipale espositivo di Nervi ospiterà la mostra di dipinti di Rosario Grasso e Ivana Duero dal titolo “Il colore nascosto delle cose”.

L’inaugurazione è prevista per il 25 gennaio alle ore 16, con un saluto delle autorita, un’introduzione alle opere e un piccolo rinfresco.

I fondi che verranno raccolti saranno destinati a sostenere le attività del Social Market “La Cambusa”.

Clicca qui per scaricare il programma della mostra.

 

Festa di Natale

Eccoci arrivati al momento annuale dedicato alla rendicontazione delle attività, all’organizzazione dei prossimi mesi e agli auguri per le festività natalizie.

L’appuntamento è per mercoledì 18 dicembre alle ore 16 per i volontari: ci prepareremo per i turni, programmeremo le prossime attività e vi faremo vedere com’è andato quest’anno.

Dalle ore 17.30 faremo un brindisi aperto a tutti, ci scambieremo gli auguri e..ci sarà una piccola sorpresa!

Come sempre, via Sagrado 15, se portate un prodotto per La Cambusa contribuirete a rendere un po’ più speciale il Natale dei nostri utenti.

Qui è possibile scaricare la locandina.

Tanti auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo a tutti!

 

Il recupero delle eccedenze

Martedì 3 dicembre dalle ore 15 incontreremo in Cambusa Antonio Russo, segretario di presidenza nazionale Acli con delega al progetto eccedenza, e Italo Sandrini, presidente di Acli Verona e responsabile del progetto Rebus.

Il progetto Rebus lavora nel territorio veronese sulla lotta allo spreco alimentare, tema centrale anche per il nostro social market e per la rete Ricibo di cui facciamo parte. Venite a sentire anche voi questa interessante esperienza italiana!

Scarica qui la locandina dell’incontro.